IT 004: Come salvare i giovani dal Truffone

In Italia c’è un tasso di disoccupazione giovanile del 37%. Il terzo più alto in Europa, oggettivamente terrificante. Ci sono ragioni di carattere istituzionale: l’istruzione pubblica o meglio l’indottrinamento pubblico, uno dei peggiori al mondo, nonostante tutte le favole raccontate dai servi radical chic del Truffone.

Uno dei migliori investimenti che possono fare dei genitori con figli ancora giovani è dare loro una vera educazione oggi disponibile, volendo, a costo quasi zero grazie alla rete. Spingeteli ad acquisire questa educazione, se continuate a contare sull’istruzione pubblica rimasta aggiornata all’epoca dei dinosauri rimarrano smarriti in un mondo sempre più dinamico, dove le crescenti sfide richiedono di necessità abilità adeguate.

Le opportunità offerte dalla decentralizzazione e dai network, coniugate alla imprenditorialità e ad un mezzo di comunicazione universale, la lingua inglese, sono la base per tirarsi fuori dal pantano italico.

Fate ascoltare questo episodio ai vostri figli o ai vostri nipoti. Hanno davanti le migliori opportunità di sempre, ma bisogna saperle cogliere ed è vostro compito saperli indirizzare. Lasciati a se stessi finiranno risucchiati dal Truffone.

La tua condivisione ci è preziosa!

9 comments on “IT 004: Come salvare i giovani dal Truffone

  1. Ivo ha detto:

    Buongiorno Francesco, ho ascoltato con piacere i tuoi primi podcast e ti faccio i miei complimenti. Nell’ultimo ti dispiacevi di non poter usufruire dei video su internet come un podcast. Poichè condivido la tua passione di formarsi in movimento, volevo segnalarti che ci sono vari modi di caricarsi video trovati in internet e disporne direttamente sul proprio lettore podcast (la mia esperienza è sul mondo apple in particolare).
    Se può interessare, volentieri posso essere piú preciso in una mail.
    Saluti, Ivo

    1. Francesco ha detto:

      Ciao Ivo, grazie, so che si possono estrarre i file audio da ogni video, ma diventa un processo lungo.

  2. Dino ha detto:

    Anni fa mi sono imbattuto sul tuo sito; ero affascinato ed incuriosito da Ron Paul, a pelle ebbi la sensazione di trovarmi di fronte ad una persona saggia ed allora iniziai ad approfondire su la Scuola Economica Austriaca, Ludwig Von Mises, F. Von Hayek, Murray Rothbard ecc ecc, per me si è trattato di una scoperta immensa. Sono contento adesso di risentirti e ti dico grazie Francesco.

  3. Renato Bosio ha detto:

    Buonasera Francesco,
    Circa otto anni fa per puro caso ho scoperto il tuo sito. La mia passione per la finanza e per la storia economica mi portarono a leggere rapidamente i tuoi libri e ad approfondire il punto di vista Austriaco. Ti devo molto Francesco, a livello intellettuale e materiale, grazie al mondo che mi hai aiutato a scoprire. Sono felicissimo per il tuo ritorno, sono pronto a seguirti e ad aspettare con ansia l’uscita delle tue “perle”
    Con riconoscenza.
    renato

  4. Stefano F. ha detto:

    Aspettavo il podcast da tempo e devo farti i miei complimenti Francesco
    SEI UN MITO!!!!!
    Da lettore del vecchio sito Usemlab voglio consigliare ai giovani di leggersi comunque i libri che possono acquistare nello shop,vi saranno molto utili ed avrete qualcosa di materiale in mano.
    Il podcast è uno strumento potentissimo,ci voleva.
    Sento un nuovo rinnovato entusiasmo in questa nuova avventura.

    Francesco che Dio ti benedica per il lavoro che fai a difesa dell’Umanità,sono sicuro,un giorno verrai ricompensato.

    Grazie!

  5. francesco ha detto:

    Buonasera Francesco,
    anche io ti seguo ormai da diversi anni e ho letto e riletto i tuoi libri. Nonostante tutto, essendo circondato da chi ci vuol far credere il contrario di quanto ormai da tanti anni ci dici, sono confuso.
    Vorrei da te in particolare un commento sulle teorie della monetizzazione del debito ora di moda e di cui ti allego il link di un articolo come esempio. (http://icebergfinanza.finanza.com/2016/10/10/da-questa-crisi-non-usciremo/#.V_uEheDtzKk.twitter)
    Grazie

    1. Francesco ha detto:

      Ottimo suggerimento. Vedrò di dedicarci un podcast quanto prima. Meglio se con un interlocutore. Se qualcuno vuole parlarne si faccia avanti. Visto che già ho avuto modo di riflettere in lungo e in largo sulla bufala del debito non esiste, che in fondo sta dietro a tutte queste ricette “magggiche” come quelle dell’articolo menzionato, faccio per ora notare una cosa: il debito è già stato monetizzato!! Manca solo un passo che sembra facile e scontato: cancellarlo con un click. Molti pensano sia un passaggio facile e indolore. Io non credo proprio, anzi penso sia il tasto rosso per far deflagrare definitivamente il sistema. Approfondiremo.

  6. Luca Bertagnolio ha detto:

    E’ un vero piacere poter finalmente ascoltare un podcast in italiano su temi che mi sono cari.

    Sono anche io un avido consumatore di podcast, e condivido in pieno il tuo punto di vista sull’importanza del mezzo di comunicazione come metodo per migliorarsi ed aprire la mente a temi ancora sconosciuti.

    Io grazie a podcast differenti sono diventato un discreto conoscitore delle tematiche relative al mondo dell’energia, il nucleare in particolare, andando a scavare negli archivi di anni e anni di esperienze di veri esperti in questo o quel settore specifico.

    Essendo un sostenitore del libero mercato e del vero capitalismo, come lo hai bene definito tu, ascolto molto contenuto che ruota intorno a queste tematiche.

    Da qualche tempo ascolto molto avidamente tutto quello che proviene dall’Ayn Rand Institute, ed in particolare l’ottimo Yaron Brook, un grande speaker che tiene alta la bandiera del libero mercato e del capitalismo, in un momento storico in cui questi concetti cosi’ basilari sono sotto forte attacco.

    La lettura di “Atlas Shrugged” mi ha certamente cambiato svariati punti di vista. Ayn Rand e’ stata davvero una grande pensatrice del secolo scorso.

    Un saluto dalla Svizzera, che chiamo casa mia da quasi 5 anni, dopo avere abbandonato l’Italia per la seconda volta, questa volta spero in via definitiva.

    Luca

    1. Francesco ha detto:

      Ciao Luca, se te la senti di parlare delle tematiche energetiche di cui sei diventato discreto conoscitore possiamo parlarne in una puntata. Avrai sicuramente molto da insegnare a me e agli ascoltatori. Scrivimi a francesco chiocciola iltruffone.com!

Comments are closed.