IT066: Vivere di trading in maniera indipendente: perché ci riesce meno del 5% di chi ci prova

Puntata dedicata al trading, un mestiere che può dare molte soddisfazioni monetarie e in termini di indipendenza ma molto pericolosa e difficile visto che fa oltre il 95% di vittime tra gli aspiranti a questa professione. Con Antonio Cioli Puviani vediamo la storia di un trader indipendente che vive solo di trading, l’importanza della passione per questo mestiere, la necessità di adattarsi al cambiamento dei mercati, le controindicazioni, il capitale necessario, i rischi e gli errori più comuni.

L’ospite della puntata

Nato a Pittsburgh (USA) nel 1962 Antonio si è laureato in Economia presso l’Università di Bologna nel 1986 (110 lode) e nel 1994 ha conseguito un Master MBA nella gestione d’impresa presso Profingest a Bologna. Nel 1988/89 è stato responsabile commerciale di IBM Italia. Nel periodo 1990/1993 è stato dipendente dell’agente di cambio Leonardo Belloni a Milano e successivamente in un borsino a Bologna. Dal 1996 al 2000 è stato Area Manager per l’estero prima per la Carpigiani (Bologna) e poi per la Celli spa (Rimini). Da ottobre 2000 ad oggi si occupa di trading sui mercati azionari come Trader privato INDIPENDENTE. Dal gennaio 2013 conduce una trasmissione radiofonica sui mercati finanziari due volte al giorno su Radio Nettuno Bologna e dal 2016 collabora con i suoi articoli per Investors’ Magazine Italia.

Link e risorse

Stefano Fanton, Il Trading d’azzardo, quando un trader si fa giocare dal caso, 2017

Stefano Fanton, lo Zen e la via del trader samurai, 2008

Daniel Kahneman, Pensieri lenti e veloci, Mondadori

Il Beauty Contest Keynesiano, pagine wikipedia di spiegazione in italiano e in inglese.

La ricerca della dissonanza (tecnica di scalping sul book), articoli di Antonio Cioli Puviani del marzo 2016 pubblicato su traderpedia.it

Riferimenti a puntate passate

IT052: Alla scoperta del forex spesso tonnara dei facili guadagni

 

 

 

La tua condivisione ci è preziosa!