IT160: La difesa delle libertà passa anche dal contante

L’utilizzo del denaro contante è di nuovo al centro di forti attacchi verbali ma anche di misure concrete e fattuali. Dal primo luglio 2020 in Italia il limite scende nuovamente a 2000 euro e sarà abbassato ulterioremente a 1000 nel 2021.

Non solo la proprietà sul denaro è mal definita (a causa della riserva frazionaria del sistema bancario) e viene diluita costantemente (dall’inflazione monetaria delle banche centrali oramai in modalità quantitative easing infinito), ma da diversi anni i nemici della libertà puntano a rimuovere del tutto anche il possesso diretto del bene economico più importante di tutti, rimosso il quale il SOCIALISMO FINANZIARIO sarà completo.

In questa conversazione con Gerardo Gaita, già ospite della puntata 17 nella quale il tema del contante era stato affrontato in tutti i suoi aspetti, vedremo di rinfrescare la questione del contante, di esaminare cosa ci ha mostrato veramente il coronavirus, e finiremo con l’analizzare l’evoluzione totalizzante dello Stato chiudendo il cerchio proprio tornando sui pericoli del potere politico di stampare denaro e quindi sulla questione monetaria, senza alcun dubbio, la più importante di tutte per porre un limite esterno all’avanzare dell’ideologia socialista.

Per comodità e anche dietro il suggerimento di copiare e incollare questa frase ovunque in giro per il web, e specialmente in calce agli articoli che fanno propaganda per l’eliminazione del contante (due qua sotto nelle note), riscrivo il concetto in termini chiari e semplici:

Una volta rimosso il possesso diretto del denaro, ovvero l’ultimo centimetro di libertà monetaria, il Socialismo Finanziario sarà completo.

Link e Risorse

L’iniziativa “Contante Libero” per informarsi meglio e capire perché sia un atto contro la libertà.

Giù la mascher(in)a e giù le mani dal denaro contante“, articolo di Gerardo Gaita pubblicato su vonmises.it

Fase 2, scatta il blitz di Colao: “Il contante? Non c’è bisogno“, articolo del 20 maggio 2020 pubblicato sul corriere.

Renzi: bisogna andare verso una società senza contante“, articolo del 3 giugno 2020, pubblicato su imola oggi.

Coronavirus: Oms, può essere caratterizzata come pandemia“, articolo dell’11 marzo 2020 pubblicato su il sole24ore.

Multe salatissime dal 1° luglio se si donano o si prestano 2000 euro in contanti“, articolo del 22 maggio pubblicato su proiezioni di borsa.

Abolire il contante: “Facciamo che costi qualcosa pagare con cartamoneta””, articolo di Pietro di Martino del 4 giugno 2020 pubblicato su oltre.tv.

I Rockefeller annunciarono la pandemia e il governo unico mondiale“, articolo di Cesare Sacchetti pubblicato sul sito lacrunadellago.net del 7 aprile 2020, con link al documento della fondazione Rockfeller del 2010 intitolato ““Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale”.

Non sei solo“, di Larken Rose, voice over di Francesco Carbone.

Libri (tutti disponibili anche su USEMLAB.COM)

Buchanan, Wagner, La democrazia in deficit. L’eredità politica di lord Keynes, Armando Editore.

José Antonio De Aguirre, La lezione della crisi economica, Rubbettino 2014,

Anthony de Jasay, Lo Stato, IBL, 2017.

Puntate collegate

IT159: Coronavirus: stato di paura  – 3 giugno 2020 – Leonardo Facco

IT157: È giunto il momento di difendere la libertà con coerenza  – 20 maggio 2020 – Francesco Carbone

IT154: Attacco alla Costituzione: diritti di libertà sotto assedio  – 6 maggio 2020 – Alessandro Fusillo

IT151: Caos “pianificato”: il lungo termine è arrivato – 15 aprile 2020 – Francesco Simoncelli

IT141: Pagamenti elettronici: sviluppi ed opportunità  – 5 febbraio 2020 – Nicola Giannotti

IT049: Perchè in Italia abbiamo tanti disoccupati e salari bassi – 4 giugno 2017 – Gerardo Gaita

IT017: Il controllo totale delle élite sulla tua vita e i tuoi soldi dipende dalla libertà di usare il contante – 24 novembre 2016 – Gerardo Gaita

Se il podcast ti piace:

puoi: ascoltarlo su SPOTIFY

sottoscriverlo in ogni altra app dedicata ai podcast del tuo smartphone

mettere Mi piace alla pagina Facebook o lasciare una recensione su iTunes

infine puoi contattarmi su Linkedin o Facebook,

e seguirmi su Twitter e Instagram

Ricordati anche di Visitare lo SHOP con i libri USEMLAB

La tua condivisione ci è preziosa!